***Annunci del Mega Forum***
Vuoi sapere tutto sul MegaForum? Vai sulla MegaPedia, l'enciclopedia ufficiale del MF!
Non riesci a postare? Clicca qui e consulta le nostre linee guida.
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

Long tail theory, razzismo e complottismo sul web.

Last Update: 7/24/2017 6:16 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Email User Profile
Post: 25,373
Post: 14,466
Registered in: 4/13/2011
Location: ROMA
Age: 43
Gender: Male
7/24/2017 11:24 AM
 
Quote


Leggevo Mentava sulla terra-piatta/sbarco sulla luna e pensavo come la long tail theory si adatti perfettamente alla "rinascita" di determinate strampalate posizioni e di come il settarismo creato ad arte nei social sia complice della nuova virulenza di razzismo e intolleranza.
La long tail theory è una teoria di marketing che descrive un modello commerciale in cui i prodotti venduti non sono solo quelli di massa (esempio la t-shirt nike) ma anche quelli custom indirizzati a una precisa fetta di mercato (es. t-shirt di un personaggio di una serie), grazie alla rete il mercato è in grado di individuare i settori di vendita con ampi spazi di crescita e può creare prodotti per quel determinato settore, i costi aggiuntivi per la customizzazione sono ripagati dal prezzo più alto che il consumatore è disposto a pagare per un prodotto disegnato "per lui".
La rete oggi come modello di mercato sta passando gradualmente dal sistema di rete classico dove le conoscenze si spostano in maniera semi-orizzontale tra i nodi in maniera paritaria in un sistema dove non solo i produttori ma anche i consumatori si collocano in determinati recinti ideologici/culturali/emotivi.
Questo accade soprattutto nei social dove è creato il bisogno indotto di avere intorno persone a cui "piace" quello che scrivi, il "mi piace" o il retweet genera piacere personale al punto di creare una forma di dipendenza grave:
www.scienzenotizie.it/2016/03/07/facebook-e-twitter-creano-dipendenza-ecco-come...

La nascita di queste enclosure fa da amplificatore dei messaggi che vengono veicolati al loro interno, "la terra è piatta" o "affondiamo i barconi" diventano brand spendibili e appoggiati non più dal pazzo o razzista isolato ma da gruppi definiti che discutono quotidianamente (nella loro follia) e che sono pronti ad amplificare il messaggio all'esterno dei loro recinti culturali.
Molti blogger hanno già capito da tempo che è più conveniente (da un punto di vista di click e pubblicità) scrivere per un piccolo gruppi di polemici accaniti che cercare di rivolgersi a una fetta più larga di utenza che non garantirebbe lo stesso livello di fidelizzazione e click giornalieri.
La stessa cosa la stanno capendo i principali media di informazione ovvero è meglio alimentare polemiche e coltivarsi un esercito di piccoli troll nella sezioni commenti (vero FQ?) pur di avere la propria dose di click su una pagina con medie da 10-20 informazioni pubblicitarie.
In pratica l'"affondiamo i barconi" è conveniente dal punto di vista propagandistico come è conveniente una maglietta di Arya Stark, con la differenza che Arya Stark non è un vettore di propaganda politica, o meglio lo è su Westeros ma quella è un'altra storia.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 18,191
Post: 12,674
Registered in: 4/13/2011
Location: CHAMPORCHER
Age: 41
Gender: Male
7/24/2017 11:47 AM
 
Quote



c'è da dire che non credo in un immediato futuro con Facebook e Twitter leader nel condividere contenuti, probabilmente avremo qualcosa in grado di penetrare ancora di più all'interno della nostra quotidianità.
Leggevo un articolo un paio di giorni fa in cui si descriveva un immediato futuro in cui i media ci pagheranno per leggere i contenuti che vogliamo noi assieme ad aiuti per orientarci agli acquisti inerenti.

Così succede che un Antivax leggerà solo storie di Big Farma e annunci su raw food, un nostalgico leggerà solo di barconi da affondare e annunci su oggettistica del ventennio, una madre apprensiva leggerà solo di articoli su mala-istruzione e leggerà annunci su scuole private e testi di studio alternativi.



In futuro non avremo guerre di religione, ma guerre tra vegani e non.

OFFLINE
Email User Profile
7/24/2017 11:49 AM
 
Quote

Re:
The REAL Capt.Spaulding, 24/07/2017 11.47:







In futuro non avremo guerre di religione, ma guerre tra vegani e non.





rimpiangeremo di non aver combattuto adesso ?

OFFLINE
Email User Profile
Post: 10,431
Post: 7,460
Registered in: 4/14/2011
Gender: Male
7/24/2017 3:33 PM
 
Quote

Re:
The REAL Capt.Spaulding, 24/07/2017 11.47:



c'è da dire che non credo in un immediato futuro con Facebook e Twitter leader nel condividere contenuti, probabilmente avremo qualcosa in grado di penetrare ancora di più all'interno della nostra quotidianità.
Leggevo un articolo un paio di giorni fa in cui si descriveva un immediato futuro in cui i media ci pagheranno per leggere i contenuti che vogliamo noi assieme ad aiuti per orientarci agli acquisti inerenti.

Così succede che un Antivax leggerà solo storie di Big Farma e annunci su raw food, un nostalgico leggerà solo di barconi da affondare e annunci su oggettistica del ventennio, una madre apprensiva leggerà solo di articoli su mala-istruzione e leggerà annunci su scuole private e testi di studio alternativi.



In futuro non avremo guerre di religione, ma guerre tra vegani e non.




insomma saremo degli ignoranti selettivi [SM=x4799536]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 8,896
Post: 7,366
Registered in: 4/14/2011
Location: BARLETTA
Age: 39
Gender: Male
7/24/2017 5:20 PM
 
Quote

quel che ha scritto Chaos é il motivo per il quale faccio fatica, o meglio mi sto completamente isolando (dalla partecipazione) dal dibattito pubblico.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 24,248
Post: 24,248
Registered in: 5/20/2013
Age: 28
Gender: Male
7/24/2017 5:22 PM
 
Quote

Re:
rogerio guerrero, 24/07/2017 17.20:

quel che ha scritto Chaos é il motivo per il quale faccio fatica, o meglio mi sto completamente isolando (dalla partecipazione) dal dibattito pubblico.




Insomma, hai perso?
OFFLINE
Email User Profile
Post: 8,897
Post: 7,367
Registered in: 4/14/2011
Location: BARLETTA
Age: 39
Gender: Male
7/24/2017 5:35 PM
 
Quote

Re: Re:
-Voices-, 24/07/2017 17.22:




Insomma, hai perso?




da uno che studia fisica (ma studi???) mi aspetterei una capacitä logico-argomentativa che possa disporre di ben altro rispetto ad un patetico vittoria/sconfitta

Semplicemente la mia prospettiva di prassi politica e teorica é fuori luogo perché non appartengo all´elité accademica chiusa in se stessa, che considera il resto dell´umanitä (che pur in qualche modo li finanzia -per dirla banale banale - filosoficamente parlerei di dialettica ma vabbé) e gran parte della cittadinanza che si costruisce le proprie veritä attraversi percorsi diversificati e individualizzati/ o brandizzati a piccoli gruppi (di cui parla Chaos) senza porsi il problema del pensare criticamente (che é ben diverso dal complottismo cosí tanto diffuso).

Poi vabbé se proprio devo ridurla al personale, ora sono indifferente al mio destino intellettuale o di intellettuale, perché sono contentissimo di situazioni della mia vita privata. Fra 5/10 anni non so, potrei soffrirne, non lo escludo.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 24,252
Post: 24,252
Registered in: 5/20/2013
Age: 28
Gender: Male
7/24/2017 5:55 PM
 
Quote

No è che ricordo che nel 2011 (?) avevi detto che l'unica sconfitta sarebbe stata quella di essere totalmente isolato dal dibattito pubblico e non perché non accettano ciò che dici, ma perché tu per primo non saresti stato in grado di comunicare, un po' come se avessi perso la passione e il contatto con il prossimo.


tempi e modi verbali sistemali tu [SM=x2584272]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 8,898
Post: 7,368
Registered in: 4/14/2011
Location: BARLETTA
Age: 39
Gender: Male
7/24/2017 6:16 PM
 
Quote

Re:
-Voices-, 24/07/2017 17.55:

No è che ricordo che nel 2011 (?) avevi detto che l'unica sconfitta sarebbe stata quella di essere totalmente isolato dal dibattito pubblico e non perché non accettano ciò che dici, ma perché tu per primo non saresti stato in grado di comunicare, un po' come se avessi perso la passione e il contatto con il prossimo.


tempi e modi verbali sistemali tu [SM=x2584272]




del 2011 ricordo solo di essermi sposato [SM=x2584916]

puö pure essere...siamo esseri disposti alla trasformazione biologica come politica e sociale e soprattutto mentale (direbbe Bateson). Personalmente per me il problema é il non essere riuscito o non riuscire a conciliare scrittura/narrazione "accademica" con partecipazione (emancipativa).

In questo momento non mi faccio una malattia...ahime il piü brutto difetto (per l´attuale realtä) che il dispositivo accademico ti lascia in dotazione é la serietä dello e nello scrivere.

[Edited by rogerio guerrero 7/24/2017 6:17 PM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:37 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com