***Annunci del Mega Forum***
Vuoi sapere tutto sul MegaForum? Vai sulla MegaPedia, l'enciclopedia ufficiale del MF!
Non riesci a postare? Clicca qui e consulta le nostre linee guida.
New Thread
Reply
 
Previous page | « 2 3 4 | Next page

Un periodo storico meraviglioso

Last Update: 5/21/2021 10:29 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Email User Profile
Post: 54
Post: 11
Registered in: 10/29/2020
Location: TRIESTE
Age: 87
Gender: Male
5/6/2021 8:51 PM
 
Quote

TheProfKiller, 06/05/2021 15:34:

Per me non ha senso utilizzare né l'una né l'altra. Non vedo in che modo questo possa far sentire più integrati nella vita quotidiana.

Ok magari non ha senso, ma chissenefrega? Cioè la lingua evolve in base al contesto storico-sociale dall' alba dei tempi, usare una lettera/desinenza non cambierà il mondo.
Cioè in Francia ora come ora vogliono riformare la grammatica togliendo tra le altre cose i vari accenti e non vedo questa rivolta in fieri.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 55
Post: 12
Registered in: 10/29/2020
Location: TRIESTE
Age: 87
Gender: Male
5/6/2021 8:59 PM
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
TheProfKiller, 06/05/2021 15:31:

La libertà di insegnare ai nostri figli cosa sia giusto o meno, dando loro delle basi su cui siano liberi di giudicare, invece di rendere ogni cosa priva di caratterizzazioni equivoche e che facciano gridare allo scandalo.

Ma quello nessuno lo toglie eh, non è scritto nella pietra.
Non mi pare che questo dibattito abbia fissato nella pietra il divieto di criticare/discutere/ analizzare un determinato evento, come in ogni momento storico di altronde.
Per dire negli Stati Uniti, in cui il dibattito intorno alla cancel culture e vivissimo, esiste ancora il partito nazista, che non può essere eliminato in base al primo emendamento.
Mi pare tutta un esagerazione abbastanza pompata dai media ( come tutto d altronde)in cui si perde il focus del discorso.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 56
Post: 13
Registered in: 10/29/2020
Location: TRIESTE
Age: 87
Gender: Male
5/6/2021 9:14 PM
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Rust Cohle, 06/05/2021 18:44:




Oltre a quello che ha già detto Prof, che condivido, aggiungo anche la necessità di limitare l'arbitrarietà di un certo numero di esaltati di determinare che un qualcosa è offensivo e fare casino fino a quando quel qualcosa non viene censurato.
In questo caso specifico a lamentarsi sono stati solo pochi fessi e quindi non è successo niente, ma spesso negli ultimi tempi si sono viste rivolte sul web da parte di "indignados dell'ultima ora" che hanno portato poi determinate aziende/personaggi a doversi addirittura scusare per delle cose assolutamente non offensive ma che qualcuno riteneva lo fossero.
Vedi il caso di Dolce e Gabbana di non troppo tempo fa, e come quello molti altri.

Allora fin quando c'è chi dice che i negri si fermano con le banane è giusto che si intervenga anche col pugno duro, ma in tante altre situazioni dove invece magari si sta facendo solo satira, ironia o comunque si stanno mostrando realtà scomode ma pur sempre realtà allora mi sembra più giusto che si dia ad ognuno la possibilità di stabilire se ciò va bene, non va bene, è giusto o è sbagliato.
Censurandolo non fai altro che togliere questa possibilità e darla agli esaltati e agli spostati mentali di prendere di mira una cosa, stabilire che quella certa cosa offende qualcuno a caso e quindi di cancellarla arbitrariamente solo perchè qualcuno ha deciso che quella cosa lo offendeva.

Si ma che libertà andrebbero a limitare?
Le aziende essendo private fanno quel cazzo che vogliono, possono adeguarsi come no al momento come ogni multinazionale fa dall' alba dei tempi.
Vorrei sapere a livello nazionale/governativo come e quando questo dibattito ha limitato/censurato in qualche modo in funzione della "cancel culture" una prerogativa in ambito statuale, perché sennò perdonatemi si parla di aria fritta: non mi pare che abbiano tirato giù il mount Rushmore per dire.
ONLINE
Email User Profile
Post: 49,110
Post: 12,238
Registered in: 4/13/2011
Location: PISA
Age: 39
Gender: Male
5/7/2021 3:48 PM
 
Quote

due tizi su Twitter: "voglio mettere il cazzo in un tostapane"

giornalisti: "fa discutere in America la moda del cazzo nel tostapane"

Salvo, friulano, partita Iva: "questi comunisti vogliono obbligarmi a mettere il cazzo nel tostapane"
OFFLINE
Email User Profile
Post: 39,935
Post: 39,935
Registered in: 5/20/2013
Age: 28
Gender: Male
5/7/2021 4:21 PM
 
Quote

Re:
Brazzaville, 06/05/2021 20:51:


Cioè in Francia ora come ora vogliono riformare la grammatica togliendo tra le altre cose i vari accenti e non vedo questa rivolta in fieri.




Questo perché i francesi non sanno scrivere nella propria lingua [SM=g5608793]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 84,836
Post: 17,945
Registered in: 4/15/2011
Gender: Male
5/8/2021 11:05 AM
 
Quote

Brazzaville, 06/05/2021 20:51:

Ok magari non ha senso, ma chissenefrega? Cioè la lingua evolve in base al contesto storico-sociale dall' alba dei tempi, usare una lettera/desinenza non cambierà il mondo.
Cioè in Francia ora come ora vogliono riformare la grammatica togliendo tra le altre cose i vari accenti e non vedo questa rivolta in fieri.

Appunto, non cambierà il mondo ma è un fulcro su cui molti basano le loro lotte per l'eguaglianza delle identità di genere. Per me è una questione ipocrita, che non cambia, purtroppo, le differenze e l'intolleranza che persistono e il cui obiettivo è modificare una regola che non è nata con uno scopo discriminatorio.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 84,837
Post: 17,946
Registered in: 4/15/2011
Gender: Male
5/8/2021 11:07 AM
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Brazzaville, 06/05/2021 20:59:

Ma quello nessuno lo toglie eh, non è scritto nella pietra.
Non mi pare che questo dibattito abbia fissato nella pietra il divieto di criticare/discutere/ analizzare un determinato evento, come in ogni momento storico di altronde.
Per dire negli Stati Uniti, in cui il dibattito intorno alla cancel culture e vivissimo, esiste ancora il partito nazista, che non può essere eliminato in base al primo emendamento.
Mi pare tutta un esagerazione abbastanza pompata dai media ( come tutto d altronde)in cui si perde il focus del discorso.

Il che rende tutto ciò ancora più ipocrita, a mio avviso.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 48,913
Post: 27,203
Registered in: 4/13/2011
Location: MILANO
Age: 32
Gender: Male
5/8/2021 11:21 AM
 
Quote

TheProfKiller, 08/05/2021 11:05:

Appunto, non cambierà il mondo ma è un fulcro su cui molti basano le loro lotte per l'eguaglianza delle identità di genere. Per me è una questione ipocrita, che non cambia, purtroppo, le differenze e l'intolleranza che persistono e il cui obiettivo è modificare una regola che non è nata con uno scopo discriminatorio.

Aggiungerei che inserire tutte queste cagate tipo il *, non fanno altro che rendere più odiose queste battaglie e rendere poco tollerante chi invece lo sarebbe

A me personalmente non interessa se uno è gay, nero, cinese o altro, ma tutto questo revisionismo storico/censura/politicamente corretto non fa altro che esasperarmi e farmi bestemmiare ogni volta che vedo Heimdall nero, Roland nero, annunci di film “total black” dagli attori ai costumisti, Spiderman gay e via dicendo, solo per strizzare l’occhio a “nuovi mercati” e fare i paladini dell’inclusività
OFFLINE
Email User Profile
Post: 17,878
Post: 17,878
Registered in: 10/14/2014
Gender: Male
5/21/2021 10:29 AM
 
Quote

Il caso della comica Michela Giraud: costretta a cancellare una battuta su Demi Lovato che si dichiara non binaria

La cantante Demi Lovato ha annunciato sul suo profilo Twitter di essere “non binaria” e che da oggi il pronome con cui vuole essere riconosciuta sarà “they”, che nella traduzione italiana non sta per “loro”, ma si riferisce al “they singolare” presente nella lingua inglese. Lovato ha detto quindi di non sentirsi né donna, e né uomo. «Demi Lovato vuole le sia dato del loro, come il Mago Otelma», ha commentato ironicamente su Twitter la comica Michela Giraud, tra gli ospiti anche della prima stagione di LOL. Una battuta che però ha portato a un fiume di polemiche. La comica ha deciso quindi di rimuovere il tweet dopo le molte critiche ricevute. «Mai mi sarebbe passato per la mente di doverlo fare ma cancello il tweet, a maggior ragione del fatto che è in uscita un film che affronta le tematiche LGBTQ sul quale mi è stato dato un testo che evidentemente devo ancora studiare. Invito alla calma e stare sereni», ha scritto in un tweet di risposta successivo.

Il film cui fa riferimento la comica romana è Maschile Singolare, in uscita su Amazon Prime il prossimo 4 giugno. Nella pellicola si racconterà la storia di un amore omosessuale. «Chiaramente è una lezione per la vita, e non per il film in uscita. La lezione è studiare e aprire gli allegati che spiegano il mondo Lgbtq perché se ti dicono di studiarlo martedì deve essere studiato martedì, e non giovedì, che potrebbe essere troppo tardi», ha chiosato Giraud.



https://www.open.online/2021/05/21/michela-giraud-cancella-tweet-demi-lovato/
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | « 2 3 4 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:23 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com